Cantina “Amor Vitae” (recensione della visita)

Amor Vitae Visita

19 ottobre 2022 – siamo andati a trovare l’azienda “Amor Vitae” nel comune di Aprilia (LT): la recensione della visita

La Cantina “Amor Vitae” si trova nel comune di Aprilia, in provincia di Latina, precisamente al civico 42 di Via Fossignano, e tutti coloro che volessero raggiungere la struttura per una visita non incontreranno grosse difficoltà, poiché la strada può esser facilmente raggiunta dall’omonimo svincolo della “Statale 148 Via Pontina”, dalla quale dista poco più di 3km (è questo probabilmente il percorso principale, benché non l’unico, per giungervi). Bisogna solo prestare attenzione alla numerazione dei civici dal momento che non è stata ancora installata alcuna cartellonistica ne insegna che indichi l’arrivo a destinazione.
L’appuntamento per l’incontro è stato concordato con Antonio Mergè, direttore commerciale dell’azienda nonché uno dei tre proprietari (insieme alle sorelle Virginia e Veronica), dopo alcuni tentativi andati a vuoto per cause di varia natura.
E’ stato proprio Antonio ad accoglierci e accompagnarci nella nostra visita ai vari ambienti e locali che fanno parte della Cantina “Amor Vitae”, cominciando come quasi sempre accade con una gradevole passeggiata a ridosso dei vigneti: si tratta di circa 35 ettari in totale, dei quali 30 dedicati alla produzione di uve destinate al conferimento e i restanti 5 riservati al neo-nato progetto di vinificazione e imbottigliamento (prima annata: 2020). L’età media delle viti attualmente impiantate è di 25 anni ma sono presenti alcune piante che superano i 30 cosi come altre che sono al di sotto dei 20.
Si tratta di una realtà giovanissima, sia sotto il punto di vista dell’età anagrafica dei tre titolari (Antonio ha 27 anni) sia per ciò che concerne la costituzione dell’azienda agricola vera e propria che risale al 2020. Vigne e strutture, preesistenti al progetto, sono situate in quello che è il terreno agricolo dei Mergè che lo coltivano da generazioni e sul quale sorge anche la dimora di famiglia. L’altitudine è di circa 130 metri sul livello del mare, che dista poco più di 5 km in linea d’aria.
I vitigni allevati sono Merlot, Cabernet Sauvignon, Syrah, Vermentino, Moscato, Bellone, Trebbiano e Malvasia Puntinata. A eccezione degli ultimi due, tutti contribuiscono alla realizzazione delle cinque etichette attualmente in commercio.
L’obiettivo dei tre fratelli Mergè è quello di incrementare, anno dopo anno, il numero di ettari riservati all’imbottigliamento a discapito di quelli destinati al conferimento, fino ad arrivare, gradualmente, alla totale conversione, cercando tuttavia di conciliare le esigenze produttive e di mercato, con le possibilità economiche e logistiche.
Antonio ha una formazione commerciale, consolidata grazie anche a due anni di esperienza lavorativa in Napa Valley (California) dalla quale ha fatto ritorno su richiesta delle sorelle proprio per trasformare in realtà il loro sogno: creare un’azienda vitivinicola.
Due piccoli locali, situati non molto distanti dai filari, custodiscono alcuni silos in acciaio per le vinificazioni dei due bianchi e del rosato nonché alcune barrique per l’elevazione dei due rossi.
L’attività ricettiva ed enoturistica, disponibile su prenotazione, è articolata in pacchetti che prevedono la visita e la degustazione in abbinamento a alcune varianti gastronomiche (dal classico tagliere di formaggi e salumi locali ad alcune scelte un po’ più ricercate e originali). A tal fine si può godere di un apposito spazio nel giardino antistante la villa, immersi nel verde, comodamente sistemati a un grande tavolo, al riparo di un portico.
Antonio è un eccellente padrone di casa e dopo averci accompagnato nella visita, ci conduce per mano nella degustazione dei cinque vini attualmente prodotti da “Amor Vitae”:
– Lazio IGP Bianco “Infinitum” 2021; Vermentino, Moscato e Bellone; titolo alcolometrico 13%: al naso troviamo ricordi di frutta a polpa gialla e una nota floreale che porta alla memoria la rosa dello stesso colore; in bocca è fresco, dotato di buona mineralità e interessante persistenza; chiude gradevolmente amarognolo;
– Lazio IGP Bianco Vermentino 2021; titolo alcolometrico 13%: la frutta cede il passo alle erbe aromatiche che sono però addolcite da sbuffi di fiori bianchi; leggermente sapido al palato, porta in dote una buona freschezza e una chiusura che ricorda la mandorla;
– Lazio IGP Rosè Syrah 2021; titolo alcolometrico 13%: molto delicato al naso, si avvertono note fruttate su un sottofondo minerale; fresco e asciutto in bocca, grazie anche a una leggerissima presenza tannica, chiude coerentemente con ricordi di pesca acerba;
– Lazio IPG Rosso Syrah 2020; titolo alcolometrico 14,5%: appare ampio all’olfatto, con note speziate di pepe nero, prugna, refoli balsamici e un po’ di tostatura che ricorda la polvere di cacao; in bocca mostra un buon corpo e un tannino sicuramente presente ma ben integrato con le componenti acide e alcoliche;
– Lazio IGP Rosso “Aeternum” 2020; Cabernet Sauvignon e Merlot; titolo alcolometrico 14%: il più scuro di tutta la batteria ma probabilmente il più elegante; al naso richiama sentori di sottobosco e frutti neri; al palato risulta caldo con il tannino in evidenza ma composto.


Contatti
Via Fossignano, 42
04011 Aprilia (LT)
+39 06 5030334
amorvitaesrls@gmail.com
https://www.amor-vitae.com/
https://facebook.com/amorvitaeav/

Questa recensione della visita alla Cantina “Amor Vitae” è rappresentativa della nostra esperienza e vuole semplicemente essere una fonte di informazioni oggettive, priva di considerazioni personali, con lo scopo di fornire indicazioni utili per gli enoturisti.

Lo Staff di inCantina


La pagina del nostro “Diario di (eno)Viaggio” dedicata alla cantina “Amor Vitae”

Instagram Gallery 1: https://www.instagram.com/p/CkY2wRdLwjy/
Instagram Gallery 2: https://www.instagram.com/p/CkY21vxLIub/
Instagram Gallery 3: https://www.instagram.com/p/CkY27YqrJUK/
Instagram Gallery 4: https://www.instagram.com/p/CkY3A7jrL4_/