Slow Wine Fair 2024

Slow Wine Fair 2024

“Slow Wine Fair”, fiera del vino “buono, pulito e giusto“, si terrà a Bologna dal 25 al 27 febbraio 2024

Tre giorni dedicati al vino buono, pulito e giusto: la terza edizione di Slow Wine Fair, organizzata da BolognaFiere e SANA (Salone Internazionale del Biologico e del Naturale), con la direzione artistica di Slow Food, torna a Bologna dal 25 al 27 febbraio 2024. La seconda edizione di Slow Wine Fair, a febbraio 2023, ha fatto registrare oltre 10.000 ingressi e una forte presenza di operatori del settore. Numeri che, sommati alle oltre 750 cantine provenienti da più di 20 Paesi, testimoniano il diffuso interesse nei confronti del vino secondo Slow Food. Un vino che non è soltanto buono da bere, ma che porta con sé valori come la tutela della biodiversità, la difesa del paesaggio agricolo e la salvaguardia delle risorse. Un vino che, al tempo stesso, afferma l’importanza che, attorno alle cantine, si diffonda la cultura – e non la moda – del vino. Un vino autentico, riflesso del territorio di riferimento, senza sofisticazioni e compromessi.
Al centro dell’edizione 2024 di Slow Wine Fair vi è il tema della fertilità del suolo e la sua importanza, dal punto di vista agricolo ma non solo. “Il suolo è in grande pericolo – denuncia Federico Varazi, vicepresidente di Slow Food Italia – L’emergenza ambientale che lo riguarda è fra le più sottovalutate. Il 70% di tutti i suoli europei è in uno stato di cattiva salute a causa delle attuali pratiche di gestione, dell’inquinamento, dell’urbanizzazione e degli effetti del cambiamento climatico. Anche l’agricoltura ha le sue responsabilità“.
Ritengo che i principi e i valori fondanti dell’agro-ecologia, che puntano sull’incremento della fertilità del suolo e della biodiversità, uniti a costanti investimenti in ricerca e innovazione, costituiscano i fattori chiave affinché la viticoltura bio e, più in generale, il modello agricolo biologico, rappresenti una strategia concreta di contrasto e adattamento ai cambiamenti climatici” ha sottolineato la presidente di FederBio Maria Grazia Mammuccini.
Se, in soli due anni, Slow Wine Fair si è affermata come una delle fiere più rilevanti del panorama nazionale e internazionale, il merito è certamente anche degli espositori, la cui selezione comincia sette mesi prima del via ufficiale all’evento grazie al lavoro di una apposita commissione di cui fanno parte esperti italiani ed esteri: a oggi, sono già tantissimi gli espositori confermati per l’edizione 2024, con un occhio di riguardo a chi produce in biologico e in biodinamico. A Bologna, a febbraio, saranno circa 1000 le cantine presenti, italiane e internazionali, e oltre 5000 le etichette da scoprire.
Anche nel 2024 torna il premio Carta Vini Terroir e Spirito Slow, nato dalla collaborazione tra Slow Food e la Milano Wine Week. Il premio è assegnato da appassionati e professionisti a enoteche, ristoranti, osterie, bistrot, pizzerie che valorizzano i vini di una delle categorie territoriali o tematiche in concorso.
Non solo vino: alla Slow Wine Fair si celebrano anche gli amari, accogliendo la Fiera dell’Amaro d’Italia, e gli spirits, cioè le bevande alcoliche ottenute dalla distillazione di cereali, frutta o verdura che sono già stati sottoposti a fermentazione alcolica. Spazio, dunque, a brandy, rum, vodka, gin e molto altro.
Il ricco programma di Slow Wine Fair si è aperto con tre conferenze online, avvenute il 6 dicembre 2023, il 17 gennaio e il 7 febbraio 2024. Al centro, naturalmente, il tema del suolo, affrontato da diversi punti di vista. Ad attendere il pubblico, ora, ci sarà la manifestazione vera e propria, secondo i seguenti orari: domenica 25 febbraio dalle 12:00 alle 19:00, lunedì 26 febbraio dalle 10:00 alle 18:00 e martedì 27 febbraio dalle 10:00 alle 16:00. Il 25 febbraio 2024 Slow Wine Fair darà appuntamento con il suo mercato e i suoi eventi a tutti gli appassionati e ai professionisti del vino, che potranno fruire del banco d’assaggio e degustare le migliaia di etichette esposte e dialogare con i produttori. I winelover potranno inoltre seguire i convegni e gli incontri, e partecipare alle degustazioni guidate. Le giornate del 26 e del 27 febbraio, invece, sono interamente dedicate ai professionisti del settore: buyer, ristoratori, enotecari, importatori, distributori, cuochi, sommelier.
Confermate le Masterclass, le degustazioni guidate dedicate a esplorare il panorama vinicolo italiano e internazionale e l’affascinante mondo degli amari. Approfondire il metodo della vinificazione a grappolo, esplorare i princìpi della viticoltura biodinamica, raccontare gli oltre 600 vitigni che arricchiscono la varietà ampelografica italiana, il protagonismo dei vini dell’Emilia-Romagna: sono solo alcuni dei temi al centro delle Masterclass della Slow Wine Fair 2024, che sono in vendita online su www.slowinefair.it. Per partecipare, è necessario acquistare il proprio titolo di ingresso, il cui costo si somma al ticket di ingresso per Slow Wine Fair, che include la fruizione dei vini presenti nel banco di assaggio, e la partecipazione agli incontri gratuiti.
Per il pubblico di appassionati, il costo d’ingresso alla giornata di domenica 25 febbraio è pari a 39€, con biglietti acquistabili in loco oppure online, al seguente link: https://slowinefair.slowfood.it/biglietti-e-orari
A Slow Wine Fair 2024 numerose categorie di appassionati e professionisti del settore godono di convenzioni specifiche, che danno diritto a scontistiche sul biglietto di ingresso. Per l’elenco completo si invita a consultare il seguente link: https://slowinefair.slowfood.it/convenzioni
In ottemperanza alla normativa vigente circa la somministrazione di alcolici, l’ingresso alla manifestazione è consentito solo ai maggiorenni.


Contatti e maggiori informazioni sull’edizione 2024 di Slow Wine Fair:
https://slowinefair.slowfood.it
https://www.facebook.com/slowfoodevents2023
https://www.facebook.com/slowwineguide

info.eventi@slowfood.it


Cosa: Slow Wine Fair 2024
Dove: quartiere fieristico di BolognaFiere. I padiglioni dedicati alla Slow Wine Fair 2024 sono il 20 (Ingresso Ovest Costituzione, Piazza della Costituzione 4b), il 15 e il 18 (Ingresso Nord, via Ondina Valla)
Quando: da domenica 25 a martedì 27 febbraio 2024